Tripoint Brown Bear
con EuroNatur Foundation

Criticità

Le specie più importanti per la biodiversità sono le specie ombrello, poiché tutelandole proteggiamo molte altre specie che condividono il loro stesso habitat. La maggior parte delle specie chiave viene inclusa nella Lista Rossa dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) quando sono minacciate o in via di estinzione e, pertanto, la loro protezione si estende alla conservazione del loro ecosistema.


L’orso bruno è, appunto, inserito nella lista rossa delle specie minacciate di estinzione redatta dall’IUCN; si trova in stato di criticità a causa dell’esiguo numero, dell’isolamento e dal persistere delle minacce.
Le popolazioni di orsi in Europa rimangono minacciate e sotto pressione a causa della mortalità indotta dall'uomo, della perdita e della frammentazione dell'habitat dovuta allo sviluppo delle infrastrutture, al disturbo e alla mancanza di attuazione di strategie di gestione definite e ben mirate.

linea pallini 1

Area di intervento

 

Le parti nord-occidentali e sud-orientali della popolazione si trovano negli Stati UE Slovenia, Croazia e Grecia, ma la parte centrale della popolazione di orsi si trova in 6 paesi non UE Bosnia-Erzegovina, Serbia, Montenegro, Kosovo, Macedonia del Nord e Albania. Iniziamo con azioni mirate per la conservazione dell’orso Dinaric-Pindos tra Albania, Macedonia del Nord e Grecia, per proseguire lungo gli altri Paesi coinvolti dal corridoio ecologico.

Intervento

 

Progetto teso alla conservazione dell'orso bruno (specie ombrello in red-list IUCN) Dinaric-Pindos e di riconnessione degli habitat frammentati nell'area transfrontaliera tra Albania, Macedonia del Nord e Grecia. 
Il progetto si trova esattamente lungo la European Green Belt che ricongiunge la Finlandia con Grecia-Turchia, passando per la Germania, e rappresenta un importante primo tassello per raggiungere l'ambizioso obiettivo di tutelare l’intera popolazione dell'orso bruno Dinaric-Pindos che si estende in 9 paesi (più di qualsiasi altra delle 10 in Europa). La dimensione totale della popolazione è stimata in circa 3.300 orsi (di cui circa il 40% vive in paesi extra UE). 


Come prima componente per la tutela della popolazione dell’orso bruno Dinaric-Pindos, abbiamo dunque deciso di implementare questo progetto pilota di 18 mesi, dall'aprile 2022 fino alla fine del 2023, in Albania, Macedonia del Nord e Grecia, al fine di creare una solida base per una successiva gestione transfrontaliera della specie. 
Questo progetto ci permetterà di:
- assicurare il sostegno necessario per la gestione dell'orso bruno nella regione del progetto transfrontaliero in Albania, Grecia e Macedonia del Nord da parte delle autorità competenti e delle principali parti interessate;
- identificare i punti caldi della frammentazione dell'habitat attuale e futura e sviluppare raccomandazioni per la loro mitigazione (creazione di aree protette, corridoi di connettività e strutture di attraversamento), la cui attuazione può poi essere portata avanti da progetti di follow-up basati sulla cooperazione tra stakeholder creati con il progetto in corso;


creare le strutture mancanti per garantire la convivenza tra orsi e umani, in particolare squadre di monitoraggio della popolazione e squadre di emergenza per gli orsi.

Per saperne di più
www.euronatur.org/en/what-we-do/news/new-brown-bear-project-just-started

tripoint_1
tripoint_2
tripoint_3

I nostri partner

 

EuroNatur Foundation (DE), al 50% come co-funder. È una fondazione tedesca che lavora per preservare la natura europea nella sua bellezza e diversità, lottando per la protezione della fauna selvatica e dei suoi habitat, e per uno sviluppo ecologicamente sostenibile.

In Albania, il progetto sarà implementato con il sostegno dell’ONG locale Protection and Preservation of Natural Environment in Albania (PPNEA) nelle aree di distribuzione core e transfrontaliere degli orsi bruni condivise con la Macedonia del Nord e la Grecia, tra cui: Shebenik-Jablanica, Polis-Gur i Zi-Valamare, Prespa, Morava, Gramozi, Hotova , Tomorri, Ostrovica. Inoltre, l'attenzione sarà posta anche nelle nuove aree di espansione con evidenze sempre più recenti di orsi bruni nell'ultimo decennio, a ovest del fiume Vjosa, tra cui Dhembel-Nemercke, Lunxheri-Bureto, Sotira, Luca, Kurveleshi.

Nella Macedonia del Nord, le attività del progetto si concentreranno nelle aree transfrontaliere tra i tre paesi con presenza permanente dell'orso, tra cui: Monte Pelister, Monte Galichica, Monte Bigla e Monte Jablanica. Il WWF Adria supporterà la ONG locale Macedonian Ecological Society nell'attuazione della politica della Macedonia del Nord.

In Grecia, l'area di attuazione del progetto comprenderà parti dell'area permanente dell'orso bruno nelle unità regionali di Florina, Kastoria, Ioannina e Thesprotia, con particolare attenzione all'area di confine con Nord Macedonia e Albania che comprende: Monti Varnoudas, Triklari, Mali Madi, Grammos, così come le aree di Pogoni e l'alta valle del fiume Kalamas. Tutte queste aree formano un continuum biogeografico tra i paesi limitrofi in termini di copertura paesaggistica e vegetale. Il supporto locale è sostenuto dall’ONG Callisto.

 

euronatur_logo

 

Dati di progetto

 

cal

DURATA

18 mesi a partire dal 01.04.2022

invest

NOSTRO INVESTIMENTO

€232.453,10 (di cui €116.226,55 - il 50% - di Fondazione Capellino)