Come ci finanziamo

La Fondazione è finanziariamente indipendente in quanto riceve ogni anno i dividendi maturati da Almo Nature, azienda di alimenti per cani e gatti, di cui è proprietaria al 100%.
Questa è la Reintegration Economy.

 

A norma dello Statuto, il 75% viene destinato ai progetti, il 25% al fondo di dotazione.
La Fondazione Capellino è il solo azionista di Almo Nature. Nel 2019 Pier Giovanni e Lorenzo Capellino hanno donato con atto notarile irreversibile il 100% dei diritti patrimoniali (a valere dal 1° gennaio 2018) e di governance delle azioni di Almo Nature Benefit Spa alla fondazione, che è divenuta il solo azionista di Almo Nature e delle sue controllate (il Gruppo Almo Nature). Il CdA di Almo Nature è pertanto nominato dalla fondazione medesima, che esercita “direzione e coordinamento” sulla controllata.

 

Aziendogramma

 

Se la fondazione, per motivi di opportunità, decidesse di alienare Almo Nature, il valore derivante dalla vendita diverrebbe 100% parte del suo patrimonio (fondo di dotazione), senza possibilità alcuna di distribuzione ai fondatori o a terzi.

Cosa ci distingue

La Fondazione Capellino si distingue dalle altre fondazioni per le seguenti originalità:

  • I suoi fondatori, al momento della sua creazione, l’hanno dotata di un patrimonio affinché fosse finanziariamente autonoma. La dotazione è consistita nel 100% di un’azienda (il Gruppo Almo Nature) e di una proprietà agricola di 22 ettari (Villa Fortuna) e di una dotazione di cassa pari a 3,3 milioni di euro.

  • Non si tratta di una fondazione creata da un’azienda ma di una fondazione che possiede un’azienda. Ciò significa che il 100% del valore aggiunto che l’azienda Almo Nature crea, quindi il lavoro delle persone che ne fanno parte, non va a creare nuova ricchezza finanziaria, ma attraverso la Fondazione Capellino viene destinata alla salvaguardia della biodiversità.

Si crea così un modello economico che prende il nome di Reintegration Economy.

 

La Fondazione Capellino è stata riconosciuta dall’Agenzia delle Entrate italiana quale “ente commerciale senza scopo di lucro”: una fondazione-holding, finanziariamente indipendente, che esercita attività di 'direzione e coordinamento' sulla propria azienda controllata.

In forza di questo status, la fondazione è soggetta alle medesime imposte che gravano sulle imprese in Italia. I conferimenti iniziali dei fondatori sono stati assoggettati a imposta di donazione: nessun vantaggio fiscale è derivato loro.

 

A chi appartiene la Fondazione

La finalità è l’unico “proprietario” della fondazione. 

 

Il patrimonio (fondo di dotazione) della fondazione non potrà mai ritornare in alcun modo ai suoi fondatori nè essere distribuito a terzi.

 

Il fondo di gestione può solo essere destinato ai progetti della Fondazione.

 

Qualora la fondazione dovesse terminare per qualunque causa o decisione, tutto il suo patrimonio (fondo di dotazione) sarebbe devoluto o ad altra fondazione avente analoghe finalità o, a difetto di ciò, allo Stato.

 

Il fondo di gestione residuale sarebbe destinato a progetti di altri enti o fondazioni simili a quelli della Fondazione Capellino. Lo Statuto definisce le regole di funzionamento e la governance.

Gli Organi della Fondazione
L’Assemblea delle Finalità è l’organo legislativo incaricato di approvare lo Statuto e le sue successive modifiche, nonché il budget e il bilancio, verificando che siano coerenti con le finalità
Il Consiglio di Amministrazione è l’organo esecutivo incaricato di perseguire le finalità e amministrare la Fondazione
Il Comitato di Sorveglianza vigila sul rispetto delle leggi e dello Statuto da parte degli organi della Fondazione e svolge azione di controllo sulla correttezza della gestione operata dal Consiglio di Amministrazione

La revisione legale del bilancio della Fondazione Capellino è affidata pro tempore alla società di revisione legale PricewaterhouseCoopers SpA. 


La fondazione è soggetta alla vigilanza dello Stato attraverso l’organo prefettizio.

Rendicontazione annuale
Documenti istituzionali