LIFE Natur’Adapt
con Réserves Naturelles De France

Criticità

Molti recenti studi scientifici hanno stabilito un legame tra cambiamento climatico e condizioni meteorologiche estreme, talvolta con conseguenze irreversibili nelle aree naturali. In Francia un'eccezionale ondata di calore nel 2022 ha provocato gravi incendi boschivi nella Gironda, nel sud. Sono stati distrutti più di 20.000 ettari di foresta. Le riserve ospitano numerose specie, anche relitte dell'era glaciale. Queste, per esempio, impossibilitate a migrare a causa delle posizioni sommitali, sono vulnerabili ai cambiamenti climatici. Si può prevedere che le processioni floristiche e faunistiche delle Riserve evolvano in funzione dei cambiamenti climatici. Ciò avrà anche un impatto sulla biodiversità residua.

linea pallini 1

Area di intervento

 

Nel 2017 RNF (Réserves naturelle de France, rete dei gestori delle riserve naturali francesi) e FCEN (Federazione dei conservatori delle aree naturali) hanno avviato un progetto di messa in rete di siti sentinella finalizzato allo studio dell'impatto dei cambiamenti climatici sulla biodiversità attraverso protocolli di osservazione comuni. 
L'obiettivo di questo studio su larga scala è proporre soluzioni volte ad arrestare l'erosione della biodiversità.

Intervento

Il progetto quinquennale (2018-2023) LIFE Natur’Adapt, a cui collaboriamo insieme a Réserves Naturelles de France e con altri 10 partners, Sperimenta come adattare la gestione delle Riserve Naturali Francesi al cambiamento climatico e ai suoi impatti. Per 18 mesi, nel periodo 2019-2020, 6 siti francesi, tra cui Tourbières du Morvan RNR, hanno sperimentato alcune metodologie per gestire gli  impatti dei cambiamenti climatici. A partire dal 2021, 15 ulteriori siti hanno testato queste tecniche, migliorandole progressivamente. Nel 2023 ciò porterà alla creazione di strumenti adeguati ad essere implementati da tutti i gestori delle aree naturali europee, nonché una guida metodologica con una piattaforma formativa per lo scambio d’informazioni.


Questo progetto ci permetterà di tenere conto del cambiamento climatico e dei suoi effetti sulla biodiversità e sugli utilizzi del territorio per la conservazione degli habitat:

  • adattare la gestione e il monitoraggio delle riserve naturali;
  • essere in grado di fornire dati utilizzabili su scala nazionale o europea per lo studio degli impatti dei cambiamenti climatici sulla biodiversità;
  • proporre un metodo e strumenti operativi per aiutare i gestori a adattare le aree protette, anche con formazione professionale;
  • attivare tutte le leve per l'attuazione concreta dell'adattamento;
  • sviluppare e animare una community sul tema, intorno a una piattaforma web collaborativa.

La Fondazione Capellino è main Partner, dopo l'Unione Europea ed Enti Pubblici, con un budget di €187.630,08.

 

Per saperne di più
naturadapt.com/groups/communaute/articles/un-nouveau-partenariat-avec-la-fondation-capellino
naturadapt.com/ 

life_1
life_2
life_3

I nostri partner

 

L’associazione Réserves Naturelles de France - RNF:

  • Creata nel 1982, senza scopo di lucro
  • Inserita nel 2016 nel Codice Ambientale: “Réserves naturelle de France” rappresenta il networking e il coordinamento tecnico delle riserve naturali nella Francia continentale e all'estero. Assicura la loro rappresentanza a livello nazionale presso le autorità pubbliche.
  • Guida una rete di 353 riserve naturali che coprono più di 72 milioni di ettari sul territorio francese.

La missione di RNF:

  • Tutelare il patrimonio naturale (biologico e geologico).
  • Gestire i siti naturali.
  • Educare e Sensibilizzare il pubblico.

 

reserves_logo

 

Dati di progetto

 

cal

DURATA

5 anni (2018-2023), collaborazione a partire dal 01.01.2022

invest

NOSTRO INVESTIMENTO

€4,2 milioni di cui:

  • 2,5ml € dalla CE tramite il programma LIFE Climat,
  • 0,5ml € dal Ministère de la transition écologique et solidaire e 0,5ml € Agence française pour la Biodiversité,
  • 187.630,08€ da Fondazione Capellino.